Studio di Fattibilità

La priorità per chi decide di investire in un impianto di biogas/biometano è quella di realizzare una struttura sostenibile in primo luogo per l’azienda, sia economicamente che logisticamente. Per questo motivo, prima della progettazione e della realizzazione dell’impianto, è necessario effettuare uno scrupoloso studio di fattibilità.
L’obiettivo di uno studio di fattibilità è quello di raccogliere tutte le informazioni necessarie a definire la migliore configurazione dell’impianto. Vengono analizzate tutte le variabili e i dati a disposizione, nell’ottica di ottenere i seguenti risultati:
• strutturare il progetto dell’impianto attraverso valutazioni di carattere tecnico-economico;
• verificare le condizioni di investimento e bancabilità del progetto;
• definire tutti gli elementi necessari ad avviare l’iter autorizzativo.

Lo studio prende in considerazione 9 punti fondamentali, che vengono rendicontati nella documentazione finale:

  1. Dati Aziendali
    o I nostri esperti, in collaborazione con il cliente, individuano le biomasse utilizzabili per l’alimentazione dell’impianto
    o Viene svolta un’analisi dei terreni messi a disposizione dagli investitori, per valutarne l’idoneità
    o Viene definito un piano di movimentazione delle biomasse, sulla base delle caratteristiche e le potenzialità dell’azienda
    o Una volta raccolti i dati aziendali vengono inviate ai gestori le richieste di allaccio alla rete gas, per ottenere il relativo preventivo
  2. Dimensionamento della Biologia dell’Impianto
    o Si passa alla determinazione dell’architettura dell’impianto, attraverso la valutazione del potenziale metanigeno (BMP)
    o Valutando i fattori logistici e la necessità di connessione con l’azienda, si individua il luogo dove verrà realizzato l’impianto
  3. Ricerche di Mercato per il Collocamento del Metano Prodotto
    o Le ricerche mirano ad individuare potenziali acquirenti della bioenergia prodotta, avviando delle consultazioni preliminari nell’ottica di determinare i dettagli della partnership
    o Proprio per trarre il miglior risultato dagli accordi con gli acquirenti, viene svolta un’’analisi di mercato sul prezzo del metano, determinando un prezzo minimo di cessione
    o Viene poi realizzata una bozza del contratto di cessione della bioenergia prodotta
  4. Prima Valutazione Economica
    o Con l’obiettivo di valutare l’opportunità economica della cessione in rete del biogas/biometano, viene definita le rimuneratività prevista dell’impianto
    o Viene inoltre definita la rimuneratività della vendita diretta a soggetti terzi
    o Infine, viene eseguita la valutazione dell’eventuale vendita diretta tramite un proprio distributore e la realizzazione dello stesso
  5. Tecnologie di Upgrading
    o Vengono individuate le tecnologie migliori per attuare un upgrading
    dell’impianto, nel pieno rispetto delle sue caratteristiche, considerati anche gli eventuali prodotti secondi derivanti da tali tecniche
  6. Bilancio Energetico Generale
    o In questo punto viene esaminata la previsione dei consumi energetici complessivi dell’impianto e ipotizzata la progettazione dei relativi sottosistemi
  7. Progetto di Massima dell’Impianto
    o Una volta raccolte le informazioni sopra elencate e considerate le
    caratteristiche dell’azienda che ospiterà l’impianto, viene redatto un progetto per la realizzazione dell’impianto e delle possibili alternative
  8. Ipotesi di Gestione
    o Vengono considerati tutti gli elementi relativi alla gestione dell’impianto, compresi gli adempimenti fiscali, la sicurezza sul lavoro (Dlgs 81/08) e la prevenzione degli incendi
  9. Cronoprogramma delle Attività
    o Viene stilato un documento che rappresenta un piano d’azione per la progettazione e la realizzazione dell’impianto, comprensivo delle tempistiche e degli investimenti necessari